Jackson Pollock: Biografia e opere principali dell’artista

Jackson Pollock

Oggi sdoganiamo le regole artistiche parlando di Jackson Pollock.

_________

Jackson Pollock: Nato il 28 gennaio 1912 a Cody nello stato del Wyoming,  è considerato il rappresentante più emblematico della cosiddetta “action painting“, la corrente che rappresenta il contributo americano all’informale e che consiste nel trattare la tela con ampi e violenti movimenti del pennello, attraverso “azioni” appunto dinamiche.

_________

Jackson Pollock è un personaggio irrequieto, che già nell’età adolescenziale è dedito all’alcool, dipendenza che si porterà avanti tra alti e bassi tutta la vita.

_________

Jackson Pollock

Nonostante quindi un’adolescenza travagliata, il suo spirito creativo lo porterà nel 1936 a frequentare il Laboratory of Modern Techniques in Art di Siqueiros, dove sperimenta tecniche, strumenti e materiali di pittura non tradizionale.

_________

Tra scarsi successi e problemi economici, ci sarà una svolta dalla sua partecipazione alla grande mostra dell’”Art of this Century” (1942). Li’ viene apprezzato dal critico Clement Greenberg, che lo seguirà e sosterrà per tutta la sua carriera futura.

_________

 Nel 1943 incontra Peggy Guggenheim con la quale firma un contratto di cinque anni. Grazie a lei nel 1944 presenta la sua prima mostra personale che gli apre le porte della celebrità.

_________

Sposa la pittrice Lee Krasner nel 1940 e si trasferisce assieme a lei in una fattoria a Long Island, dove conduce una vita modesta.

_________

Pollock ed i disegni sulla sabbia dei Navajo

Pollock visse con intensità la vicinanza ai Navajo dell’Arizona e da questi apprese il contatto con la natura in un modo completamente diverso.

Il Navajo vive la religione con intensità tanto che le cerimonie ed i rituali si intrecciano alla vita quotidiana in modo quasi inscindibile e lo sciamano costituisce il principale riferimento della comunità.

_________

Agli sciamani è attribuita la capacità di comunicare come in trance o con una meditazione profonda con altri esseri rendendo possibile l’incontro fra il mondo mistico e quello terreno.

_________

Così nei rituali diventa essenziale un oggetto di rappresentazione che renda visibile e tangibile ciò che l’uomo diversamente non potrebbe interpretare e, per i Navajo, questo avveniva attraverso i dipinti sulla sabbia.

_________

Questa forma di espressione, che li distingue anche dalle altre tribù di nativi americani, consiste nell’accarezzare la sabbia facendone delle figure su di essa.

_________

La sabbia restituisce il gesto con la forza legata al materiale e alla provenienza, dal basso e dalla terra; una risposta che non può avvenire in un piano verticale, perché qui il gesto è praticamente all’interno della tela posta orizzontalmente.

_________

Al tempo stesso esistono delle strutture molto precise da seguire nelle loro rappresentazioni, per lo più composte di arte figurativa di forme geometriche semplici, e a livello di composizione devono seguire un ordine specifico perché non va dimenticato che i Navajo, con queste cerimonie, perseguono dei fini spesso legati alla guarigione.

_________

Questa tecnica è ciò che Jackson Pollock riprenderà anni dopo nelle sue tele nel suo laboratorio raccogliendo in esse, oltre ad una straordinaria tecnica, l’abilità di fare, come i Navajo, una vera cerimonia rituale delle sue creazioni.

_________

Le opere di Jackson Pollock

Jackson Pollock wolf

She Wolf – Jackson Pollock

Ecco a voi uno dei pochi quadri in cui si può trovare un soggetto figurativo nelle opere di Pollock, in questo caso si tratta della Lupa. Un simbolo che è nato dentro l’artista e che ha voluto riportare.

_________

Già qui si può notare come la simbologia, il segno grafico e l’aspetto simbolico della ritualità Navajo si mostrava nelle sue opere.

_________

Jackson Pollock mural

Mural – Jackson Pollock

Ed ecco come si è evoluto il suo espressionismo astratto.

_________

Anche in  questo caso come da lui descritto:

un fuga precipitosa di animali delle pianure del West America”.

 Il dipinto, quindi, si ispira alle manifestazioni artistiche dei nativi americani e ai murales messicani.

 Infatti, i segni sono manifestazioni spontanee che suggeriscono movimento distribuito sull’intera superficie.

_________

Conclusione

Pollock, dopo un periodo di depressione e di alcolismo morirà il giorno 11 agosto 1956, a soli 44 anni, per incidente automobilistico, in stato di ebrezza al volante.

_________

Oggi vi ho parlato di un lato della ricerca artistica di Jackson Pollock,

meno esplorato, che aveva avuto una grande influenza nella sua ricerca.

_________

Un uomo  che evidentemente aveva un grande spirito energetico, ma nella vita non ha saputo riportare il colore e l’energia che metteva nei suoi quadri.

_________

Grazie per aver letto questo articolo! ti invito a visitare le nostre pagine Instagram e Facebook!

Articolo di: PSICHE

close

NON PERDERTI I PROSSIMI ARTICOLI!

Ogni domenica ti invieremo gli articoli migliori della settimana, avrai accesso ai nuovi articoli prima degli altri e riceverai film e documentari a tema arte consigliati!

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.